Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2012
Immagine
Ultimo video caricato: recensione "Orgoglio e Pregiudizio e Zombie" di Jane Austen e Seth Graham-Smith...

La sovrana lettrice - Alan Bennett

Immagine
Alan Bennett dev'essere abituato a scrivere romanzi brevi (di suo ho già letto infatti "Due storie sporche") ma non per questo inefficaci. La sovrana lettrice è un romanzo(??) o un racconto davvero interessante e soprattutto divertente. La storia narra della regina in carica (Elisabetta) e del suo amore per la lettura emerso solo in tarda età ( a quasi 80 anni). La lettura le svela mondi e le permette di soffermarsi su particolari delle persone che la circondano (camerieri, uscieri e servitù, anzi "risorse umane") che prima di allora ignorava completamente; la sua rinnovata attenzione per i particolari di chi la circonda e il suo essere più attenta al prossimo, le donano una sorta di dimensione umana (o da "tenera bistecca" come dice lei). Se anche voi siete degli accaniti lettori, saprete di certo come il libro vi invochi anche quando siete occupati in altre faccende: amici, lavoro. E come voi stessi non vediate l'ora di rigettarvi tra quelle pag…

"Febbre da saga"

Immagine
Avendo finito di leggere l'ennesimo libro "Donna alla finestra" di Catherine Dunne (dopo una pausa di due giorni, durante i quali ho vagato alla ricerca di qualche romanzo che mi ispirasse la lettura) mi ritrovo nuovamente a chiedermi cosa leggere (in 24 ore ne ho fatti fuori 3, è vergognoso, lo so). Qualcuno (direi nessuno) si starà chiedendo come faccia a leggere così tanti libri: è presto detto. Brancolo nella disoccupazione, e tra la ricerca di un lavoro e l'altro o mentre sono in coda dal dottore, o quando aspetto che inizi il tg, o nell'attesa che l'acqua del tè arrivi a ebollizione : io leggo. Passo da romanzi gialli (quello lo facevo più in passato) a romanzi più corposi, differenti, alcuni anche romantici. I fantasy sono quelli che mi attirano meno, e le storie di vampiri le evito come la peste, ma chissà che un giorno non mi ricreda. A dire il vero, sto pensando di gettarmi in una trilogia (conosco una persona che me li presterebbe, così come succes…

Una vita allo sbando - Anne Tyler

Immagine
Evie non ama la musica, non particolarmente. Dice di ascoltare la radio, in realtà lo fa solo distrattamente, mentre arrotola i bigodini sui suoi capelli, o mentre vive la sua sciatta vita a casa. Evie è orfana di padre, sua madre è morta di febbre puerpera, e suo padre, Sam, da brav'uomo qual'è non le rinfaccia mai che nel cambio ci ha perso, e tanto. Evie non ha senso del ritmo, è grassa, ha 17 anni. Vive nella noia di Pulqua, con Clotelia, la colf che quando decideva di pulire, parlava ininterrottamente con lo sporco: "esi da lì, guarda che ti vedo. Perché continui a rompermi le scatole?". Evie non ha neppure il senso del ritmo, ne conosce il rock and roll. Ma un giorno ascoltando distrattamente alla radio l'intervista a Drumstrings Casey, un diciannovenne che strimpella e "parla" nei locali di zona nei week-end. Per chissà quale motivo Evie è incuriosita, chiama al telefono Violet, le chiede di accompagnarla a un concerto che si tiene in un cinema e…
Immagine
Altra recensione "all'elio" hehe...
"Wintergirls" di Laurie Halse Nelson e "La seconda vita di Naoko" di Higashino Keigo...

Wintergirls - Laurie Halse Anderson

Immagine
Edizioni Giunti Y.
Ho acquistato questo libro 2 anni fa, circa e l'ho letto qualche tempo dopo, ahimè (poi vi spiego perché). La storia è quella di Lia e Cassie, amiche fin dall'infanzia, e se vogliamo amiche anche nella malattia. La gara a diminuire le calorie, la forza che sale e il corpo che decade, giorno dopo giorno. Ogni capitolo è indicato con il numero del capitolo (es. 30) e subito sotto sono disegnate le lineette tipiche della bilancia. Alcune pagine sono cariche dell'ossessione e la rabbia per aver ceduto alla tentazione del cibo, anche se il più delle volte cedere significa "punirsi" con cibi piccanti che fanno stare male tutto il corpo. Altre pagine sono solo: "Non. Devo. Mangiare." L' ossessione domina la scena, la malattia sembra avanzare ogni giorno di più. il corpo perde una battaglia dietro l'altra. Questo romanzo a mio avviso merita un sette sospeso, e vi spiego perché. Due mesi o poco più dopo averlo acquistato, ho iniziato a …

Stitichezza...

Lo so, lo so che non mi caga nessuno neanche di pezza e che probabilmente la mia domanda cadrà nell'oblio...ma ho bisogno di un consiglio e chissà che qualcuno non sia mosso a compassione e risponda...
Dopo una tremenda batosta "la trama del matrimonio" per l'appunto, vorrei leggere un bel libro. 
Qualcosa che non sia noioso, ma un pò divertente, intelligente...ecco boh. Sapreste consigliarmi?
niente battaglie nelle chiese, o manoscritti da disseppellire perchè ne ho le tasche piene; possibilmente niente scuole di vampiri, corsi di yoga per vampiri, vampiri dall'analista, vampiri che mordono gli umani a causa di una diatriba per i punti sulla tessera della benza. Soprattutto niente vampiri adolescenti.
Qualcosa alla....boh. Se avete qualche bel libro che avete letto di recente e voleste consigliarmelo...
Grazie a tutti gli stitici che decideranno di "cagarmi" ...hihi

La trama del matrimonio - Jeffrey Eugenides

Immagine
N.B. vi ho allegato qui sopra una ...recensione all'elio, se riuscite ascoltate, altrimenti rideteci su, e leggete qui sotto ...ciao a tutti
Mi è capitato di leggere già in passato Eugenides, e mi era piaciuto moltissimo. (qui sotto si parla giusto di Middlesex) Forse è proprio per questo che ho deciso di acquistare ad occhi chiusi, a fiducia, diciamo così, il suo ultimo romanzo: La trama del Matrimonio
La storia ruota intorno a tre personaggi, che oserei definire principali:
Madeleine Hanna, Mitchell Grammaticus (il personaggio di origine greca della situazione) e Leonard Bankhead che non è propriamente un protagonista ma suo malgrado lo diventa.
Dunque, ho preso un abbaglio, decidendo di acquistare questo libro: NON mi è piaciuto, sono delusa, e vi spiego perchè. Evitando gli spoiler.
Partiamo dal fatto che c'è questo triangolo amoroso:
Mitchell ama Madeleine che ama Leonard. Anche se in realtà prima di Mitchell potremmo aggiungere un nome, ma non voglio svelarvi niente, quindi …

Middlesex - Jeffrey Eugenides

Immagine
Non ci sono parole, io spero di trovarle, sia chiaro. Ma non sono sicura di riuscire. Proviamo.
Avevo sentito parlare di Jeffrey Eugenides da Paolo Bonolis quando lo invitò a Domenica In (non chiedetemi quando) forse nel 2003, boh, per parlare di questo suo libro "Middlesex" premiato col Premio Pulitzer (che non è esattamente il premio delle bucce di banana, con tutti il rispetto per le banane). Vi dirò, allora la storia anticipata da Paolo Bonolis mi aveva incuriosito. Per essere precisi la protagonista è Cal. Ma per arrivare a lei bisogna attraversare l'oceano, spedirsi nel Mediterraneo e fiondarsi a conoscere le origini della famiglia di Cal, in Grecia, arrivando, pensate un pò, a sua nonna e suo nonno e a come si sono conosciuti... Il passato serve a spiegare il presente e con esso Cal, oltre che il futuro e quello che Cal dovrà affrontare. C'è da dire che questa famiglia Greca è ingarbugliata, incasinata, superstiziosa, preveggente e comica, davvero comica. Gli e…

Gli artigli degli angeli - Jonathan Carroll

Immagine
Più si sale su....
Non avevo mai letto qulcosa di Jonathan Carroll e qualcosa mi diceva che avrei dovuto cominciare da qualche parte. Mi ero fissata con la trama di un altro suo romanzo, ma ho finito per leggere questo. (Per intenderci, ero convinta che la trama che mi interessava e affascinava corrispondesse al titolo "Gli artigli degli angeli" ma non era così). Ho quindi letto "Gli artigli degli angeli", che aveva una trama diversa da quella che avevo sbirciacchiato su un paio di siti. Tutto questo ambaradan(no) per dirvi come mi è saltato in mente di leggere questo romanzo. Ma andiamo per ordine. Reduce dalla lettura di un romanzo in particolare, nel quale bizzarria si mescolava a ...crudezza ma non sangue, orrore ma non terrore, amore ma non infinito, speravo di trovare una storia analoga, cioè con ingredienti simili (non prendetemi per una sadica, se aveste letto "Il bizzarro museo degli orrori" di Dan Rhodes, capireste che è una signora Favola, altro…

Il Vangelo secondo Biff - Christopher Moore

Immagine
Questo libro è uno dei primi che ho letto in ebook, e devo dire che è stata un'esperienza un pò strana.
Da malata di libri quale sono, ho sempre usato i 5 sensi per scegliere un libro. In questo caso mi sono dovuta affidare alla vista, ma non all'udito, con le pagine che frusciano, non  al tatto per la ruvidezza delle pagine, ne all'olfatto, ahimè per l'odore di stampa sulle pagine. (niente gusto, non ho ancora iniziato a leccare le pagine dei libri!!!)
Anche vero è che questa soluzione digitale, salva gli alberi e il verde in generale. Ma stiamo divagando.
Il Vangelo secondo Biff di Christopher Mooreè un'opera originale. Biff, amico d'infanzia di Gesù ci accompagna nel percorso di crescita con Gesù e ci rivela cosa è avvenuto a Gesù dagli 11 ai 33 anni. Lasso di tempo che negli scritti manca. Parla delle donne, di Maddalena, dei Romani, di Maria, la madre di Gesù, fino a giungere al fatidico tradimento e alla crocifissione. Questo libro è esilarante, è ricco di s…

Cercando Alaska - John Green

Immagine
Alla mia età non si è più tanto propensi ad accogliere un romanzo con protagonisti degli adolescenti nella propria biblioteca, tuttavia devo dire che con questo romanzo è accaduto. Stiamo parlando di "Cercando Alaska" di John Green. sottotitolo : immaginare il futuro sa di rimpianto. Miles è un ragazzo di 16 anni che lascia la Florida per andare a frequentare Cluver Creek una scuola superiore in Alabama, che anni addietro anche suo padre aveva frequentato. Non ha molti dubbi nel voler andare via, non ha molti amici lì in Florida, (basti pensare che alla sua festa di addio tra tanti invitati si presentano solo in due). Miles è un ragazzo solitario, piuttosto che mettersi in gioco, è solito chiudersi nella biblioteca di suo padre a leggere le biografie dei grandi personaggi storici e letterari per scoprirne "le ultime parole prima di morire". "Vado a cercare un Grande Forse". All'arrivo a Cluver Creek conoscerà il suo compagno di stanza Chip detto &qu…

Il bizzarro museo degli orrori - Dan Rhodes

Immagine
E' finito in un lampo questo romanzo diDan Rhodes - Il bizzarro museo degli orrori, e non perché abbia poche pagine. E' finito presto questo bel, con l'accezione piena del termine, romanzo perchè scorre via come una favola, anzi una fiaba. E' narrata come leggenda, come fiaba, pur raccontando verità crude come quella di Hulda, e tristi solitudini come quella del vecchio e del dottore. Si passa dalla Germania al lontano Portogallo. Sono all'incirca sei storie, che si incontrano, si sfiorano e si mescolano: Conosciamo prima il Museo e dove si trova, che museo è, quali stanze contiene e perchè; incrociamo un ragnetto che fa una gita nella bocca dell'uomo del museo, anzi del vecchio del museo (non è uno spoiler, sia chiaro, lo vedreste anche sulla copertina, il vecchio con quel ragnetto vicino alla bocca), una gita che finisce tra i denti del vecchio stesso; Avvistiamo il Dottor Fröhlicher, un medico generico dalla vita solitaria, accompagnato da Hans il suo fedele la…

Due storie sporche - Alan Bennett

Questa coppia di racconti di Alan Bennett è godibile. Dal titolo si potrebbe pensare subito a qualcosa di sconcio, in realtà le cose non vanno esattamente così e comunque i fatti sono narrati in modo tale da non indurci a storcere il naso contrariati, anzi, è capace di indurci a sorridere dell'insolito e quantomai imprevedibile destino. Non mi sento di inserirlo nella serie dei Libri Ok, me neppure di relegarlo ai libri ko. Diciamo che è fuori lista, essendo solo una coppia di racconti. Lo consiglio per chi, uscendo da un romanzo impegnativo e pesante, volesse mantenersi in allenamento da lettura senza troppo impegno.  

La donna che sbatteva nelle porte - Roddy Doyle

Dopo aver letto altre opere di Roddy Doyle e aver creduto che fosse di sesso opposto a quello che è (non me ne vogliate, ora sono confusa, non so se sia un uomo o una donna,proprio non lo ricordo, in fondo la penna non ha sesso nè età) mi aspettavo che questo fosse un romanzo ironico e leggero. Tutt'altro "La donna che sbatteva nelle porte" è davvero amaro. Ma attenzione non sto dicendo che è illegibile. La storia è narrata in prima persona da Paula Spencer, con feedback dal passato e descrizioni di infanzia e età adulta. Paula a scuola, Paula con Carmel e Denise (le sue sorelle), Paula che conosce Charlo (in realtà si chiama Charles), Paula che perde la testa per Charlo e innamorato perso anche lui, si sposano. All'inizio anche il lettore si innamora di Charlo e del suo modo di fare spavaldo e anche oltre quando nelle parole di Paula c'è la speranza che il vero Charlo non sia quello delle botte e dell'alcool ma quello del cioccolato e la dolcezza, fino a quan…

La Vergogna - Salman Rushdie

Quel pezzo da novanta di un ricercato dai "fedeli alla sua stessa religione"(permettetemi) di un Salman Rushdie, ne ha fatta, anzi scritta, un'altra delle sue. Indubbiamente ciò che è scritto sulla copertina del libro dice tutto e dice niente: Salman Rushdie si riconferma uno dei più grandi narratori di questo secolo, o qualcosa del genere.
Ma passiamo a parlare del libro, "la Vergogna" di Salman Rushdie ha circa 260-265 pagine e si può dire che sia costruito a mo' di cerchio, si chiude lì dove molti anni prima si era aperto. Narra la bellezza di più di 65 anni di vicissitudini in terra d'oriente, a Q. una città non meglio identificata in Pakistan.
I protagonisti non sono ben definiti, un attimo l'attenzione del lettore è guidata sulle tre sorelle Shakil, che vivono in simbiosi come le Parche, filatrici di destini ( e chissà che non fosse proprio questo l'intento di Rushdie, associarle alle filatrici di destini), un attimo dopo a Omar Khayya…

Yehoshua Kenaz - Ripristinando antichi amori

Chi, come la sottoscritta, avesse una smodata lacuna in storia, almeno per quanto concerne i dissapori, i conflitti e la storia del Medio-Oriente e il loro modus vivendi, potrebbe pensare di compensare la suddetta lacuna attraverso i racconti e le storie e la narrativa di quelle parti. Questo è almeno quello che ho pensato e mi sono imposta per qualche tempo, ovvero, cercare di leggere romanzi che potessero, in maniera più leggera, raccontarmi cosa succede e cosa succedeva da quelle parti (non chiedetemi di leggere su wikipedia perché ho già provato a farlo, ma dopo aver detto a me stessa: "si, afferrato, non lo dimenticherò la prossima volta", il tempo di un bicchiere d'acqua e tutte le informazioni mi sono scivolate via dal cervello....che l'acqua sia diuretica anche con le informazioni a carattere storico-politico?). Così ho deciso di acquistare "Ripristinando antichi amori" di Yehoshua Kenaz. Ora, si sa, che "de gustibus non disputandum est"…

stringi la man piacere e poi presentasion, questa è l'educasion

Immagine
E' buona educazione fare una presentazione prima di iniziare a sproloquiare e blaterare come ho intenzione di fare. Come profetizzò Andy Warhol "in futuro ognuno sarà famoso per 15 minuti" o qualcosa di questo genere.. ed è proprio questo il principio cardine di questi tempi, ormai siamo chi più, chi meno, famosi via cavo, via etere, tramite tv, skype, msn, blog di varia natura, youtube e chi più ne ha, più ne metta.  Per la cronaca sono Z., si come Zorro, ma senza il mantello (visti i tempi mi accontento di una vestaglia in pile), vivo in un punto imprecisato della zona Sud della nostra amata Italia, non ho abbastanza faccia tosta per diventare una videoblogger di libri su iutubbe e quindi ho deciso di farlo qui, se qualcuno vorrà seguirmi bene, altrimenti visiterò questo blog un trilione di volte e mi autocommenterò....(della serie : io me la canto e io me la suono), sono disoccupata (almeno per ora), ho la mania di leggere, guardare film, mangiare, dormire, morire di fr…